A piedi o in bicicletta? Così ci si mantiene in salute

Un’attività fisica regolare è importante per mantenersi in salute. Ciò non significa che sia obbligatorio iscriversi in palestra, e nemmeno decidere di fare jogging tutti i giorni è sempre necessario. Per condurre una vita attiva basta infatti sfruttare le piccole occasioni di movimento che si presentano durante la giornata, inclusi gli spostamenti quotidiani.
Signori felici corrono in bicicletta immersi nella natura

Niente automobile

La sedentarietà tipica dello stile di vita occidentale è una minaccia per la salute. A favorirla è anche l'uso dei mezzi di trasporto privati per gli spostamenti di tutti i giorni; spesso ci si ritrova a salire in automobile nel garage di casa per poi scendere solo una volta arrivati esattamente a destinazione, e ciò non fa che ridurre il livello di attività fisica svolta quotidianamente.

Veri e propri studi scientifici hanno invece dimostrato che scegliere di lasciare l'automobile a casa aiuta a garantirsi il movimento necessario per mantenersi in salute. I ricercatori dell'Imperial College e dell'University College di Londra hanno ad esempio scoperto che utilizzare i mezzi pubblici o spostarsi a piedi o in bicicletta può ridurre il rischio di sovrappeso, di pressione alta e di diabete [1].

Spostamenti aerobici

L'ipertensione, il diabete e il sovrappeso sono noti fattori di rischio per le malattie cardiovascolari. I risultati dello studio condotto dai ricercatori londinesi, pubblicati sull'American Journal of Preventive Medicine, suggeriscono che per tenersene alla larga può essere utile evitare di spostarsi con mezzi di trasporto privati. Camminando e pedalando si svolge infatti un'attività fisica di tipo aerobico, ovvero la tipologia cui gli esperti suggeriscono di affidarsi per mantenere in salute cuore e arterie.

Le raccomandazioni dei medici parlano infatti di almeno 30 minuti al giorno di attività fisica da praticare almeno 5 giorni alla settimana [2], giusto il tempo per andare e tornare dal lavoro in bicicletta.

1. Laverty AA, Mindell JS, Webb EA, Millett C. Active travel to work and cardiovascular risk factors in the United Kingdom. Am J Prev Med. 2013 Sep;45(3):282-8.

2. Eckel RH, et al. 2013 AHA/ACC guideline on lifestyle management to reduce cardiovascular risk: a report of the American College of Cardiology/American Heart Association Task Force on Practice Guidelines. Circulation. 2014 Jun 24;129(25 Suppl 2):S76-99. Erratum in: Circulation. 2015 Jan 27;131(4):e326. Circulation. 2014 Jun 24;129(25 Suppl 2):S100-1.

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie