Cibo, riposo e movimento: uno stile di vita a prova di salute

Quando si tratta di proteggere la salute non si può trascurare né l’alimentazione né l’attività fisica. Mantenere l’equilibrio tra le calorie introdotte con il cibo e quelle bruciate con l’esercizio è infatti fondamentale per non accumulare chili di troppo ed evitare così il sovrappeso, noto fattore di rischio cardiovascolare. Non solo, assicurare all’organismo il corretto apporto di nutrienti permette di mantenerlo in salute, e l’attività fisica aiuta a controllare la pressione e i livelli di colesterolo nel sangue. C’è però anche un altro fattore su cui è possibile agire per amplificare questi benefici: il sonno.
Donna anziana che dorme

L'importanza dello stile di vita

Gli studi scientifici che certificano i benefici di uno stile di vita basato su sane abitudini non mancano. Ne è un esempio quello pubblicato sull'European Journal of Preventive Cardiology [1] da un gruppo di ricercatori dell’Istituto per la Salute pubblica e l’ambiente di Bilthoven e dell’Università di Wageningen (Paesi Bassi), che ha previsto di monitorare per 10 anni lo stato di salute di oltre 14 mila uomini e donne di età compresa tra i 20 e i 65 anni. All'inizio della ricerca nessuno dei partecipanti soffriva di malattie cardiovascolari. Dall'analisi del loro stile di vita – in particolare, dei livelli di esercizio, dell'alimentazione seguita, del consumo di alcolici e dell'abitudine al fumo – è emerso che avere buone abitudini riduce del 57% il rischio di problemi cardiovascolari e del 67% quello di morire a causa di una malattia cardiaca o di un ictus.

Riposo, una scelta salutare

Lo stesso studio ha dimostrato che riposare almeno 7 ore a notte riduce il rischio di malattie cardiovascolari. Non solo, secondo la stessa ricerca dormire almeno 7 ore riduce anche il rischio che una patologia cardiovascolare risulti fatale. I vantaggi sono risultati evidenti quando l'abitudine di dormire a sufficienza era inserita all'interno di uno stile di vita salutare basato sull'attività fisica, su un'alimentazione adeguata, sulla riduzione del consumo di alcol e sull'abolizione del fumo. In questo caso, infatti, il rischio di malattie cardiovascolari risultava ridotto del 65% e quello di morire a causa di malattie cardiache o ictus dell'83%.

Dormire per proteggere il cuore

Inserire un riposo adeguato all'interno di uno stile di vita salutare sembra quindi offrire un vantaggio in più nella lotta contro una delle principali cause di decesso nel mondo occidentale, le malattie cardiovascolari. Secondo gli autori dello studio questa scelta può aiutare a prevenire ben il 36% dei problemi a cuore e arterie.

1. Hoevenaar-Blom MP, Spijkerman AM, Kromhout D, Verschuren WM. Sufficient sleep duration contributes to lower cardiovascular disease risk in addition to four traditional lifestyle factors: the MORGEN study. Eur J Prev Cardiol. 2014 Nov;21(11):1367-75.

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie