Alcol, vietato esagerare

Spesso lo si ricollega a momenti di convivialità e spensieratezza e non mancano le occasioni in cui al suo consumo sono stati associati addirittura dei benefici ma in realtà l’alcol può essere un acerrimo nemico della salute. Un suo consumo può infatti causare danni alla salute sia diretti che indiretti il cui risultato finale è sempre lo stesso: mettere in serio pericolo il proprio benessere e quello altrui.
Coppia che brinda con il vino

Nessuna proprietà nutriente

L'alcol non ha nessuna proprietà benefica degna di nota: all'apporto energetico derivante dal suo consumo non corrisponde quello di nutrienti utili per il funzionamento e il mantenimento dell'organismo, anzi, l'alcol è una vera e propria sostanza tossica.

L'alcol rischia infatti di indurre dipendenza, e non solo. Fra i pericoli associati al suo consumo ci sono infatti anche danni indiretti dovuti allo stato di ebbrezza. Infatti quando si è sotto gli effetti dell'alcol aumenta il rischio di comportamenti pericolosi. Le conseguenze più frequenti sono incidenti stradali, episodi di violenza e infortuni sul lavoro.

Le regole di un consumo moderato

Per tutti questi motivi la scelta migliore quando si tratta di alcolici è quella di limitarsi a un consumo moderato. Il Ministero della Salute consiglia di non superare le 2 unità di alcol al giorno agli uomini e alle donne di berne al massimo una unità al giorno. Una volta compiuti i 65 anni il limite di una unità consigliato alle donne diventa valido anche per gli uomini.

Ma a quanto corrisponde una unità di alcol? La risposta esatta dipende dalla bevanda presa in considerazione. Nel caso di un vino a 12° si tratta della quantità di alcol contenuta in 125 ml, pari a poco più di mezzo bicchiere. Per la birra, invece, un'unità alcolica corrisponde a 330 ml di una varietà a 4,5°. Le quantità consentite scendono invece molto nei casi dei superalcolici: quando la gradazione raggiunge i 40° una unità di alcol corrisponde infatti a solo 40 ml. Il messaggio sembra quindi chiaro: per essere sicuro il consumo di alcol deve essere davvero moderato.

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie