Lo stress si combatte con l’autocontrollo

Troppo stress è pericoloso per la salute. Vivere sotto continua pressione può infatti aumentare le tensioni, rendere ansiosi e irritabili e generare un vero e proprio senso di sopraffazione. A fare le spese di questa situazione può essere anche la salute cardiovascolare; fortunatamente, però, è possibile imparare a gestire lo stress in modo che cuore e arterie non ne paghino le conseguenze.
Donna che si autocontrolla per combattere lo stress

Gli effetti cardiovascolari dello stress

Le situazioni stressanti possono minacciare la salute cardiovascolare a più livelli. Le ricerche condotte sul tema hanno infatti dimostrato che lo stress può essere associato alla pressione alta, a irregolarità del battito cardiaco, all’aumento della tendenza del sangue a coagulare, e a livelli elevati di colesterolo nel sangue, tutti fattori che rappresentano reali minacce per la salute del cuore e dei vasi sanguigni [1]. Inoltre alcuni studi hanno associato lo stress a danni alle arterie, alla comparsa dell’aterosclerosi e all'infiammazione [1,2].

Come se non bastasse, lo stress può spingere a comportamenti poco salutari come l’abitudine al fumo, un aumentato consumo di alcolici o un’alimentazione poco sana e tutto ciò non fa altro che mettere ulteriormente in pericolo cuore e arterie. Per questo, per evitare gli effetti negativi dello stress, è importante sviluppare una capacità di autocontrollo che eviti l’assunzione di comportamenti controproducenti e che aiuti, allo stesso tempo, a gestire lo stress [3].

I consigli degli esperti

Gli studi, condotti sul tema, hanno dimostrato che riuscire ad affrontare meglio lo stress aiuta a ridurre l'incidenza di eventi cardiovascolari e l'aterosclerosi delle coronarie [1]. Una migliore gestione delle tensioni è stata addirittura associata a una riduzione della mortalità [1]. Ma come migliorare le proprie capacità di autocontrollo?

Secondo gli esperti della Cleveland Clinic (USA) il primo passo da fare è identificare l’origine dello stress e accettare che, anche se non è possibile eliminarla, si può riuscire a gestirla con una buona dose di autocontrollo [3]. Le strategie suggerite per riuscire in questo obiettivo includono il prendersi cura della propria salute fisica e dedicare del tempo a riposo e relax. In particolare, gli esperti consigliano di praticare un’attività fisica regolare, scegliere un’alimentazione salutare, dedicare del tempo a cercare di risolvere i propri problemi di salute, dormire abbastanza, imparare a rilassarsi con tecniche come quelle basate sulla respirazione e dare la giusta priorità ai diversi impegni della giornata, concedendosi le dovute pause dal lavoro ed evitando i pensieri negativi focalizzati solo sugli aspetti stressanti della propria vita che sono al di fuori del proprio controllo [3].


1. Engler MB, Engler MM. Assessment of the cardiovascular effects of stress. J Cardiovasc Nurs. 1995 Oct;10(1):51-63.
2. Ellins E, Halcox J, Donald A, Field B, Brydon L, Deanfield J, Steptoe A. Arterial stiffness and inflammatory response to psychophysiological stress. Brain Behav Immun. 2008 Aug;22(6):941-8. doi: 10.1016/j.bbi.2008.01.009. Epub 2008 Mar 7.
3. Cleveland Clinic. “Stress & Heart Disease”

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie