Cuore al sicuro con l’attività fisica

La sedentarietà è uno dei peggiori nemici del cuore: non fare abbastanza attività fisica aumenta ad esempio il rischio di avere un attacco cardiaco.

Mantenersi fisicamente attivi aiuta invece a rinforzare il cuore, a renderlo più resistente, a migliorare la circolazione e ridurre il rischio di tutte quelle malattie e condizioni a carico dell’apparato cardiovascolare.

 

Scarpe da sport sul prato

Nemici sotto controllo

Un esercizio regolare aiuta prima di tutto a mantenere il peso nella norma o , se necessario, a perdere i chili di troppo. L'attività fisica, infatti, riduce il rischio di sovrappeso, una condizione che mette il cuore in pericolo perché aumenta la probabilità di avere a che fare con l'ipertensione o con livelli eccessivi di colesterolo nel sangue.
Una vita attiva ha anche un effetto diretto sulla colesterolemia, perché capace di aumentare i livelli del cosiddetto “buono” a discapito di quello cattivo. Un altro effetto diretto è quello sulla pressione: basta un esercizio regolare ad intensità moderata per prevenire l'ipertensione e ridurre la pressione alta in chi già ne soffre.
L'attività fisica aiuta anche a prevenire e a tenere sotto controllo il diabete, patologia che ha conseguenze negative sulla salute cardiovascolare, e a ridurre lo stress tanto nocivo per il cuore.

L'importanza della regolarità

Fortunatamente per proteggere il cuore con l'attività fisica non è necessario essere degli atleti. Nemmeno iscriversi in palestra è obbligatorio: per trarre beneficio dall'esercizio è sufficiente praticarlo regolarmente, magari sfruttando le occasioni che si presentano nel corso della giornata.
Anche fare le scale anziché prendere l'ascensore, preferire i mezzi pubblici all'automobile o parcheggiare a 10 minuti di cammino dalla propria destinazione aiutano a raggiungere l'obiettivo.
Fra le attività fisiche amiche del cuore sono incluse le camminate a passo sostenuto: bastano 30 minuti al giorno per 5 giorni alla settimana, anche mentre si va a lavorare, per ridurre il rischio cardiovascolare. In alternativa si può correre, oppure nuotare, o ancora andare in bicicletta. Anche il ballo può essere utile: tutto ciò che conta è muoversi e farlo a qualsiasi età!

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie