Lotta all’inquinamento: uccide il cuore

A volte i pericoli per il cuore arrivano dall’esterno dell’organismo. L’esempio più lampante è probabilmente quello dello stress, nemico dichiarato della salute cardiovascolare. Forse meno noti sono i rischi associati all’inquinamento. Sottovalutarli potrebbe però essere pericoloso.

Immagine rappresentativa della lotta all'inquinamento

Relazioni pericolose

Secondo dati raccolti dall'Environmental Protection Agency statunitense le particelle ultrasottili prodotte utilizzando i combustibili fossili influenzano negativamente la frequenza cardiaca. Analisi più recenti condotte alla London School of Hygiene & Tropical Medicine hanno confermato che particelle di diametro inferiore a 2,5 micrometri, la cui presenza nell'aria è indicata dal cosiddetto PM2.5, sono associate ad alterazioni del ritmo cardiaco, in particolare alla fibrillazione atriale, ma non solo. Il PM2,5 sembra essere associato anche a un aumento del rischio che coaguli di sangue, capaci di ostruire l'arteria polmonare. Un altro inquinante atmosferico, il biossido di azoto, è stato associato al rischio di sviluppare problemi cardiovascolari, nonché a quello di andare incontro a una particolare forma di infarto più frequente durante la terza età.

Non solo ambiente

Anche se sulla base di ricerche di questo tipo non è possibile stabilire l'esistenza di un'associazione di causa-effetto, appare chiaro come il sistema cardiovascolare non possa ritenersi al sicuro in un'atmosfera inquinata. La lotta all'inquinamento non è quindi una semplice questione di difesa dell'ambiente. Migliorare la qualità dell'aria è un obiettivo da raggiungere anche per proteggere la salute del cuore.

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie