LEGGERE LE ETICHETTE ALIMENTARI

Leggi con attenzione l’etichetta. Ci sono informazioni sul contenuto nutrizionale del prodotto e può aiutarti ad effettuare delle scelte alimentari più salutari.

Uomo che legge le etichette alimentari mentre fa la spesa al supermercato

Gli ingredienti

Sono riportati in ordine decrescente per quantità: l'ingrediente che compare più "in alto" è quello presente nella percentuale maggiore. L'elenco deve riportare anche la presenza di sostanze che possono dare allergia.

Calorie

Non è obbligatorio per tutti gli alimenti, riportare il contenuto calorico. Se c'è deve essere in cima alla lista, espresso in chilocalorie (kcal) e chilojoules (kJ). Può essere riferito a 100 grammi di prodotto o a porzione, a seconda dei casi. Il sistema di misura internazionale prevede di esprimere il potere calorico di un alimento in chilojoules: una caloria equivale a 4,186 joule quindi per convertire le chilocalorie in chilojoule basta moltiplicarle per 4,186.

Nutrienti vari

L'etichetta nutrizionale non è ad oggi obbligatoria ma se presente, deve riportare:
le quantità di proteine, carboidrati e grassi. Ci possono anche essere: grassi saturi (quelli contenuti soprattutto nei grassi animali e responsabili dell'aumento di colesterolo), fibre alimentari e sodio.
Tutti i nutrienti devono essere riferiti a 100 grammi o 100 millilitri di prodotto e, a discrezione del produttore, anche a porzione. Vitamine e sali minerali vengono indicati anche come percentuale della quantità giornaliera raccomandata, in sigla RDA (la quantità di vitamine e sali minerali che una persona dovrebbe assumere per soddisfare il proprio fabbisogno minimo giornaliero).

Abbassare il colesterolo controllando l'etichetta

Non sempre c'è, sulle etichette, il contenuto di colesterolo. Se c'è è bene controllare che non sia troppo elevato. In particolare chi soffre di colesterolo alto dovrebbe verificare:

- che il prodotto abbia un basso contenuto di grassi saturi (non superiore al 7% delle calorie totali) e di zuccheri semplici;
- che il prodotto abbia un elevato contenuto di amido e fibre.

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie