Almeno cinque al giorno: così frutta e verdura proteggono la salute

Frutta e verdura costituiscono le basi di una dieta sana ed equilibrata. Non a caso sono proprio questi alimenti, insieme all’acqua, ad occupare il gradino più basso della piramide alimentare italiana. Il motivo è semplice: oltre a saziare senza introdurre troppe calorie, frutta e verdura aiutano a proteggere la salute, allontanando il rischio di sviluppare diverse malattie.
Frutta e verdura in un cesto

La regola generale

Il consiglio degli esperti è di consumarne almeno 5 porzioni al giorno. In questo modo si assumono le dosi di carboidrati semplici adatte, insieme ai carboidrati complessi dei cereali, a mantenere costante il livello di energia a disposizione dell'organismo. In altre parole, una giusta combinazione di frutta, verdura e cereale aiuta ad evitare i bruschi picchi di glicemia che aumentano il rischio di diabete. Cinque porzioni al giorno di frutta e verdura aiutano inoltre a fare il pieno di fibre che favoriscono il buon funzionamento dell'intestino (quelle insolubili) e riducono e rallentano l'assorbimento di zuccheri e grassi (quelle solubili), aiutando così la regolazione del glucosio e del colesterolo nel sangue. Ma c'è di più. La fibra, infatti, favorisce anche il senso di sazietà e riduce il rischio di diverse malattie, dalle varici alle patologie cardiovascolari, alla diverticolosi del colon, al tumore del colon-retto.

Ingredienti dall'effetto protettivo

Le fibre non sono l'unica arma segreta di frutta e verdura. Questi alimenti sono infatti ricchi di sostanze antiossidanti che contrastano l'azione dei radicali liberi, opponendosi così all'invecchiamento precoce e a danni a livello cellulare che aumentano il rischio di tumore. E' un antiossidante ad esempio la vitamina C, ma lo sono anche i carotenoidi, i composti fenolici e i tocoferoli. Inoltre anche minerali come lo zinco e il selenio partecipano ai meccanismi cellulari che contrastano l'ossidazione. Frutta e verdura contrastano i tumori anche con i loro composti solforati, con gli indoli e con i fitoestrogeni. I folati e il potassio aiutano invece a ridurre il rischio cardiovascolare.
I buoni motivi per fare il pieno di frutta e verdura, insomma, non mancano. Con questi benefici in mente raggiungere le 5 porzioni al giorno raccomandate dagli esperti sarà un vero piacere.

I contenuti diffusi dal sito Danacol e i risultati dei test proposti hanno valenza generica: la valutazione di situazioni di rischio cardiovascolare non può prescindere dal parere del proprio medico.

logo_footer_actimellogo-activia_newmondo_danonelogo-danacol-footerlogo_danette_footerlogo_footer_smLogo Vitasnella di Danonelogo_footer_yoothie